#nevergiveup

L’ARTRITE DI HORTON

Tabella dei Contenuti

Federica Casagrande

Presidente e Fondatrice dell'Associazione Una contro Tre

L’arterite di Horton, detta anche arterite a cellule giganti o arterite temporale, è un processo infiammatorio che colpisce arterie di medio e grosso calibro, prediligendo il sesso femminile di tarda età e le persone provenienti dai paesi scandinavi.

Essa colpisce prevalentemente le arterie della testa, in particolare quelle delle tempie e del collo causando: visione doppia, cefalee importanti, febbre, perdita di peso, indolenzimento del cuoio capelluto, gonfiore e indurimento delle arterie interessate.

Nei casi più violenti può anche manifestarsi con cecità, ictus o aneurisma aortico.

Come diagnosticarla?

L’arteite di Horton si diagnostica attraverso alcuni esami incrociati tra loro: esami del sanue, biopsia, RMN, PET, ecodoppler.

Una volta ottenuta la diagnosi si interviene a curarla con farmaci corticosteroidi, tipo il prednisone, con terapia di almeno 2 anni continuativi.

Ma da cosa è dovuta questa malattia? Purtroppo non si conosce bene la sua origine, si ipotizzano delle combinazioni di fattori ambientali e genetici.

IL TUMORE AL COLON RETTO

I tumori dell’intestino colpiscono principalmente il colon ed il retto, con un’incidenza mondiale del 10 % su tutti i tumori; principalmente colpiscono le persone sopra

Leggi Tutto »

LA GASTROENTERITE

Provocata spesso da cibi o acqua contaminati, ha quasi sempre natura virale. Stiamo parlando della gastroenterite. Dovuta a virus, come norovirus e rotavirus, batteri, come

Leggi Tutto »

IL SANGUE D’ORO

Esiste un gruppo sanguigno rarissimo! Si chiama “Sangue d’oro”, scientificamente Rh null, e chi ce l’ha ha una completa assenza di qualsiasi antigene Rh, che

Leggi Tutto »

Più che una semplice associazione
Una
Famiglia